La comunicazione non dorme mai

Appuntamento con la paura: un bel venerdì 17 [Recensione]

Sarebbe stato molto bello scrivere questa recensione proprio nella sera di un piovoso venerdì 17 ma così purtroppo non sarà.

AppuntamentoConLaPaura Alessia savi

 

Appuntamento con la paura: Venerdì 17” è un e book che porta la firma di Alessia Savi e che raggruppa 17 (numero non a caso) racconti dedicati alla paura, oserei dire alle paure intese come fobie e ossessioni.

La cosa che mi ha colpito di più è la scelta del tema: con la paura non si scherza in effetti, ma scriverci su può essere un modo per esorcizzarla e provare a capirla in qualche modo. Per gli amanti del genere probabilmente sarebbe un po’ soft ma per chi, come me, tollera l’orrore, il brivido lungo la schiena ed una sana suspense, la lettura ha dato sicuramente molta soddisfazione.

Come prima cosa ho conosciuto un sacco di paure che non credevo esistessero, anche se in realtà si può avere paura di tutto in effetti: quindi, mentre mi sorprendevo di non trovare la mia fobia verso i gatti ( ebbene si lo confesso se c’è un gatto sul marciapiede attraverso la strada) mi sono imbattuta nella paura degli specchi e del’oblio che in effetti, se ci pensate, è la paura un po’ di tutti.

Ma andiamo avanti. Dicevo, 17 racconti brevi fluidi e ben scritti che hanno la capacità di sottintendere, dire senza urlare, lasciare che il finale possa essere interpretato. Cortazar diceva che il racconto è come una sfera: deve chiudersi come un cerchio, esaurire la storia e in ogni sua parte essere equidistante dal centro. Non è facile scrivere un racconto così soprattutto quando la storia è complessa ma devo dire che nella semplicità delle vicende raccontate, in molti di essi Alessia ci riesce benissimo.

E lo fa attraverso personaggi dal profilo non definito se non dai tratti dalla paura stessa e dai disagi che stanno vivendo. Sono personaggi tormentati che, come ci dirà l’autrice alla fine, hanno grosse difficoltà con la vita. Un vita che emerge reale e cruda, descritta proprio attraverso la forza delle paure che non si dominano. 

Un ultimo consiglio: non abbiate paura, leggetelo.

Grazie Alessia 🙂